A.S.D. San Giorgio 1998

Ultimi risultati
SSF Furie Rosse Usorm San Giorgio 1998/C San Giorgio 1998
San Giorgio 1998/A San Giorgio 1998/B Or. Ferno CG Daverio

Prossime partite

Vita della squadra


Punto di svolta? (03/03)

Giornata fuori casa per il San Giorgio/A, C e femminile, mentre il San Giorgio/B affronta la difficile partita casalinga contro la Pol. S. Giorgio/B.

Il San Giorgio/A ha terminato il mercato di riparazione con tre acquisti: Loris, Dembo e Adingra. Dopo 2 settimane di stop causa maltempo i canarini tornano a giocare con la voglia di invertire il corso di una stagione dove finora hanno deluso. I 7 titolari per la trasferta a Boffalora sono: Marco - Imbri - Ferio - Dani - Dembo - Moha - Loris. A disposizione Harry - Cuba - Jack - Simo - Adingra - Mirko. Il San Giorgio riesce a fare gioco e impensierire gli avversari, che sicuramente si aspettavano una partita più semplice visto il divario in classifica fra le due squadre. Le occasioni ci sono da entrambre le parti, ma i portieri sono bravi e non lasciano passare nulla. I nuovi acquisti dei canarini sembrano essere entrati subito nelle dinamiche della squadra, specialmente Dembo che trova facilmente i compagni con ottimi passaggi. Loris ha vita più difficile perché viene cercato spesso con lanci alti che non riesce a ricevere avendo contro un difensore più alto di lui. La difesa riesce a gestire bene gli attaccanti avversari, tanto che Marco viene chiamato in causa solo 3 volte, ma in queste occasioni fa ottime parate dando così fiducia alla squadra. Verso la fine del 1° tempo Imbri viene punito dall'arbitro con un cartellino giallo.

All'inizio del 2° tempo gli avversari giocano con più cattiveria e dopo 9 minuti si portano in vantaggio. L'arbitro perde il controllo della partita perché punisce troppo poco gli interventi fallosi, tanto che gli avversari dovrebbero giocare con 2 uomini in meno per la quantità e la cattiveria dei falli commessi. I canarini però non demordono: al 12' il mister effettua una sostituzione: Mirko entra per sostituire Moha e gioca da subito con la giusta grinta. Dopo aver visto la difficoltà di Loris nel ricevere palloni, il mister cambia di posizione lui e Dembo, in modo da avere una torre davanti che riesca a tenere il pallone. Al 20' finalmente il San Giorgio riesce a pareggiare con una combinazione dei nuovi acquisti: Dembo passa il pallone a Loris che segna il suo primo goal per la squadra. Pochi minuti dopo il San Giorgio effettua un'altra sostituzione: Simo entra per sostituire Loris. Quando ormai manca poco alla fine della partita, Dani tira in porta ma il portiere riesce a toccare il pallone quel tanto che basta per mandarla sul palo. La partita finisce 1-1, con il San Giorgio che sicuramente avrebbe meritato di più.

Sul tabellino dei marcatori Loris. Ammonito Imbri.

Or. Boffalora San Giorgio 1998/A
Goal 1 1
Tiri 6 (5) 13 (8)
Calci d'angolo 5 3
Falli 20 10
Ammonizioni 4 1

Sugli altri campi le ragazze perdono 1-0 contro il Femminile Varese, il San Giorgio/B vince 5-1 contro la Pol. S. Giorgio/B e il San Giorgio/C perde 6-1 contro gli Eagles.


Pessime figure (11/11)

Giornata in casa per il San Giorgio/A, C e femminile, mentre il San Giorgio/B affronta la trasferta a Olcella.

Il San Giorgio/A entra in campo con la consapevolezza di dover vincere la partita contro Usorm per guadagnare altri punti e allontanarsi dalla zona retrocessione. I 7 titolari sono: Marco - Cri - Ferio - Simo - Dani - Imbri - Ale. A disposizione Harry - Cuba - Jack - Mohammed - Davide - Mirko (ancora infortunato ma presente). Nei primi minuti di gioco le due squadre si studiano, non ci sono grandi occasione per segnare. Al 13' i ragazzi riescono a passare in vantaggio con un goal di Dani che viene favorito da un rimpallo. Al 20' il San Giorgio raddoppia con Ferio che riceve un ottimo assist da Ale. Un minuto più tardi l'arbitro estrae il secondo cartellino giallo per un avversario dopo una brutta entrata su Ale. I ragazzi si trovano a giocare con un uomo in più e prima della fine del 2° tempo riescono a segnare un altro goal sempre realizzato da Ferio che fa una grande azione in solitaria.

Nell'intervallo il mister effettua due cambi: Jack entra a sostituire Ale (che ha preso molti calci) e Mohammed rimpiazza Imbri. Il 2° tempo inizia com'è terminato il 1°, col San Giorgio che segna un'altra rete firmata da Simo che devia in rete col tacco una punizione battuta da Ferio. Gli avversari però non ci stanno e segnano il goal del 4-1 il minuto seguente. I giocatori dell'Usorm sono molto aggressivi e commettono parecchi falli; presto si ritrovano con metà squadra ammonita, portiere incluso. Il San Giorgio commette l'errore di rilassarsi e credere che la partita sia già finita, i ragazzi iniziano a fare melina e non rimangono concentrati sul gioco. Gli avversari ne approfittano, pressano e creano occasioni che non si concretizzano solo grazie alla poca precisione in fase di finalizzazione e a Marco che difende bene la porta. Il mister Battioli cerca di risvegliare l'attenzione della squadra ed effettua dei cambi: Cuba entra al posto di Simo e Imbri ritorna in campo sostituendo Ferio in difesa. Al 22' Jack si lamenta con l'arbitro a causa di un avversario che, forse colpito improvvisamente da un amore impossibile da trattenere, allunga le mani; in risposta l'arbitro ammonisce Jack. 2 minuti più tardi l'Usorm accorcia le distanze con un goal dalla distanza. Il mister è furioso e continua a urlare istruzioni dalla panchina per far ritrovare le giuste posizioni in campo al San Giorgio. Al 28' si vede il ritorno in campo di Harry che sostituisce Marco, e Davide va a rimpiazzare Jack in attacco. Nel giro di pochi minuti Davide riceve 2 cartellini gialli e viene espulso. Viene raggiunto poco dopo da un avversario che riceve il secondo cartellino giallo. Nei minuti di recupero Dani subisce un fallo assolutamente inutile, il giocatore dell'Usorm non ha neanche cercato di prendere il pallone! Esce con una caviglia gonfia e viene sostituito da Ale. La partita finisce 4-2, con 2 giocatori espulsi per l'Usorm e 1 per il San Giorgio.

Sul tabellino dei marcatori Ferio (doppietta), Dani e Simo. Espulso Davide (per doppia ammonizione) e ammonito Jack.

San Giorgio 1998/A Usorm
Goal 4 2
Tiri 17 (9) 15 (7)
Calci d'angolo 0 6
Falli 7 12
Ammonizioni 1 4
Espulsioni 1 2

Le ragazze giocano contro il CSI Stella, squadra che ha gli stessi punti in classifica. Le due squadre si equivalgono in capacità fisiche e tecniche e si alternano fiammate di una e dell’altra. Il San Giorgio parte forte, spingendo sulle fasce, ma concretizza poco e il punteggio rimane 0-0. Nel buon momento delle ragazze arriva il goal avversario: lancio lungo che diventa un passaggio per la fascia che insacca su uscita di Bruna. Il goal è uno shock, ma il San Giorgio non si lascia demoralizzare e continuia a provarci fino a trovare il pareggio con un bel rasoterra angolato di Vanessa su punizione al limite dell’area.

A inizio 2° tempo accade l’episodio che cambierà le sorti del match, e purtroppo anche delle partite successive! Cristina subisce l’ennesimo fallo, l’arbitro non ferma il gioco fino a che una o più avversarie protestano dichiarando di aver sentito una bestemmia uscire dalla bocca della canarina. Alla vista del cartellino rosso diretto Crissy è disperata, il resto della squadra è incredulo! Che un arbitro si faccia influenzare così dalle proteste di una squadra, credendo a qualcosa che lui non ha direttamente sentito è ridicolo! Le ragazze non ci stanno e reagiscono in modo molto positivo, lottando su ogni pallone. Purtroppo arriva un altro goal per il CSI Stella: su disimpegno di Bruna, Ale viene colta in controtempo, la palla carambola sulla sua gamba e diventa un passaggio per la fascia avversaria che offre un assist all’attaccante: 1-2. Il San Giorgio continua a spingere e Ale Borghi stacca bene di testa ma purtroppo colpisce l'incrocio dei pali. Di nuovo nel momento positivo, la squadra subisce un altro goal. Mancano pochi minuti ma le ragazze ci credono! Chiara si inventa un goal magistrale lasciando sul posto due avversarie e calciando da posizione laterale, mettendo la palla sotto la traversa. L’assedio finale non premia il San Giorgio, la partita si chiude sul punteggio di 2-3.

Il San Giorgio/B perde 2-4 contro la GS Olcellese, mentre il San Giorgio/C perde 5-7 contro Utic Team.


Finalmente la vittoria! (27/10)

Giornata fuori dalle mura amiche per il San Giorgio/A, che gioca a Legnano, e la squadra femminile, che gioca a Gazzada. Il San Giorgio/B e C giocano in casa.

La vittoria in una partita di campionato per il San Giorgio/A manca dal 4 maggio, penultima giornata dello scorso campionato. Questa astinenza pesa molto a livello psicologico. I canarini fanno una corta trasferta per arrivare a Legnano, in casa della Pol. Esagono. Sembra che anche stavolta la sorte non sia col San Giorgio, perché Savi si fa male nel riscaldamento pre-partita. Doveva essere il suo esordio dal primo minuto come portiere, invece è costretto a vedere tutta la partita dalla panchina. La formazione iniziale vede: Marco - Cri - Ferio - Mirko - Dani - Simo - Ale. A disposizione Harry - Imbri - Savi - Jack - Mohammed. Dopo soli 30 secondi dall'inizio il San Giorgio è già sotto di un goal! Il mister non si capacita di come sia potuto accadere e inizia a impartire ordini per impostare bene la squadra. I canarini però non ci stanno e al 5' pareggiano, con un goal di Dani su assist di Ferio. Dani sembra ispirato e poco dopo tenta un pallonetto, ma il portiere non si lascia sorprendere. Al 12' sempre Dani segna il goal del vantaggio su assist di Ale. Ferio viene ammonito poco dopo per un entrata da dietro. Al 21' gli avversari riescono a pareggiare. Mirko è costretto a uscire per infortunio; a quanto pare la sfortuna non finisce di perseguitare lui e tutta la squadra. Il San Giorgio non riesce più a trovare le posizioni in campo e gli avversari si fanno pericolosi. Simo esce per fare spazio a Imbri. La squadra riesce a ritrovare la concentrazione, ma "gigioneggia" troppo con la palla (commento del mister Mario). Il 1° tempo finisce 2-2.

I canarini partono a cannone nel 2° tempo e segnano 2 goal in 5 minuti: prima Ale segna su assist di Mohammed, poi è lo stesso Ale a fare l'assist per Imbri che segna il 4-2. Simo entra per far rifiatare Cri, con Imbri che si sposta in difesa. Il San Giorgio si rende pericoloso molte volte, ma senza riuscire a buttarla dentro. Nel finale trovano spazio anche Jack che entra al posto di Mohammed e rientra Cri per sostituire un ottimo Dani. Finisce 4-2.

Finalmente è arrivata la prima vittoria in campionato. La squadra può iniziare a valutare le cose positive e puntare sugli schemi che funzionano. Sul tabellino dei marcatori Dani (doppietta), Ale e Imbri.

Pol. Esagono San Giorgio 1998/A
Goal 2 4
Tiri 16 (9) 15 (7)
Calci d'angolo 3 3
Falli 13 4
Ammonizioni 1 0

Le ragazze cercano di prolungare la striscia positiva della squadra, che non ha ancora perso in campionato (la prima partita non conta!). Il campo piccolo favorisce da un lato la corsa delle fasce, ma dall'altro schiaccia tutte le giocatrici in un fazzoletto. La buona posizione in campo delle ragazze limita le avversarie, riescono a creare qualche occasione offensiva e capitalizzare su una mischia in area, quando la più alta della squadra (Martina) calcia la palla in rete da pochi passi, diventando la capocannoniere del San Giorgio. Si sa che l’ 1-0 non basta, quindi le ragazze provano a controllare giocando tranquille. La tranquillità però è un pericolo quando diventa troppa, infatti le canarine subiscono il goal del pareggio con un tiro da fuori. Il 1° tempo si chiude in parità.

Nel 2° tempo sale in cattedra l’arbitro: fischia alcuni falli inesistenti e non sanziona quelli reali, assegna rimesse a caso e soprattutto tira una manata degna di un cartellino giallo all'attaccante del San Giorgio, che si stava involando verso la porta avversaria. Nonostante il caos e il gioco molto fisico, le ragazze riescono a trovare il vantaggio con una punizione della solita Chiara, che fa passare la palla tra una selva di gambe e timbra il cartellino anche in questa partita, dopo essere andata vicina al goal in altre tre occasioni. La squadra tiene botta alle incursioni offensive delle gazze e sembra che la partita sia destinata a spegnersi fino al fischio finale. Invece no, c’è il tempo di ammirare l’eurogoal che inventa Vanessa: colpisce al volo dalla trequarti laterale e insacca il pallone sul secondo palo. Giù il cappello e su la maglietta per mostrare la tanto attesa dedica! Alla fine della partita l'unica cosa da fare è un grande applauso.

Nei campi casalinghi il San Giorgio/B non riesce a vendicarsi completamente dello Sparta Casorezzo che li ha buttati fuori dalla coppa. Guadagnano 1 punto pareggiando 3-3. Il San Giorgio/C fa ancora fatica a trovare il ritmo per tutta la partita e perde 3-5.


Le ragazze trascinano la carretta (20/10)

Partite casalinga per il San Giorgio/A, C e Femminile, mentre la squadra B gioca a Cuggiono. Dopo le prime due sconfitte in campionato e la convincente vittoria all'esordio in Coppa, il San Giorgio/A sfida l'Oratorio Boffalora, in un match che si preannuncia ostico. La squadra C gioca contro gli Eagles, in un match che sa di derby considerando che la squadra di Busto gioca da anni sul campo del San Giorgio. Le ragazze affrontano il Femminile Varese, squadra con cui ha ottenuto 2 vittorie lo scorso anno.

La formazione iniziale del San Giorgio/A vede in campo, con il modulo 2-3-1, Marco - Cri - Ferio - Imbri - Dani - Mirko - Ale. L'inizio dei gialloblù è buono, e dopo una decina di minuti il "pres" Ale sigla l' 1-0 con un bel sinistro in diagonale da fuori area. Passano pochi minuti ma il Boffalora pareggia con un goal fortunoso: un cross sbagliato dalla destra si trasforma in un tiro che lambisce il primo palo, la palla torna in mezzo all'area con l'attaccante ospite che la svirgola ma riesce comunque ad insaccare, con Marco che non ci arriva per un soffio. Subito dopo arrivano altri 2 goal ospiti, su disattenzioni difensive del San Giorgio; il punteggio recita 1-3 quando mancano circa 10 minuti al termine della prima frazione. Per provare a recuperare subito il risultato, mister Mario prova a mischiare un po' le carte, spostando Imbri in attacco e Ale sulla fascia; la mossa non dà gli effetti sperati, con Imbri poco a suo agio nel ruolo di punta. Il "Fellaini di San Giorgio" riesce comunque a trovare un prezioso goal di testa allo scadere del 1° tempo, sfruttando al meglio una rimessa lunga di Ferio.

La ripresa inizia con il San Giorgio alla ricerca del pareggio; il Mister prova nuove soluzioni inserendo prima Lenna al posto di Mirko, Cuba al posto di Ale e infine Jack al posto di Cristian, mettendo in campo un offensivo 1-3-2. I canarini non riescono però a pungere a sufficienza gli avversari che, verso il 20' della ripresa, trovano il goal del 2-4, con Marco che giudica male un pallone che si va ad insaccare proprio nell'angolino. Nel finale c'è spazio anche per Savi al posto di Marco e per il goal allo scadere di Dani, che purtroppo non basta ai padroni di casa. Punteggio finale 3-4.

Sul tabellino dei marcatori Ale, Imbri e Dani. Ale raggiunge Thomas al top della classifica marcatori del San Giorgio, con 225 goal segnati in 195 partite.

Dopo il fortunoso pareggio nella precedente partita, le ragazze sono belle cariche per continuare a fare punti. Complici la settimana densa di impegni, il caldo e la necessità di differenziarsi dall'altra squadra indossando la divisa a maniche lunghe, la squadra parte bene ma molla subito il colpo. L'evidente calo fisico e la stanchezza portano a sbagliare anche i passaggi elementari e le giocate si trasformano in lanci alla carlona, imprendibili per tutti. Situazione di stallo, il gioco latita, il pubblico continua a sostenere le squadre ma nemmeno le avversarie riescono a creare occasioni da goal. Entrambe le squadre girano a momenti, sprazzi di bel gioco sono spazzati via da campanili e, senza nessun movimento o proposizione, il 1° tempo sembra destinato a chiudersi sullo 0-0; ma un passaggio mal interpretato in difesa risulta un assist all'attaccante del Varese, che con un tiro sotto la traversa trafigge Bruna e porta in vantaggio le ospiti.

Nel secondo tempo la musica non cambia molto, sembra che manchi l'aria e i piedi rimangano incollati al terreno: molti cambi e rimesse laterali per entrambe le compagini frammentano ancora di più il ritmo e la partita diventa nervosa. Anche grazie alla spinta in fascia di Crissy e a qualche buon passaggio, il San Giorgio inizia a creare occasioni, si spinge in avanti e prova tiri dalla trequarti. La squadra merita il pareggio, le avversarie non hanno creato molto ma sono comunque in vantaggio. Con questo mantra in testa, su una respinta del portiere da tiro di Chiara, Martina, la più alta della squadra, salta in cielo e dall'area piccola insacca schiacciando in rete di testa. Euforiche dopo aver riconquistato il pareggio, le ragazze continuano a provarci ma tutti i tentativi sono velleitari, finché da posizione defilata Ale tenta un tiro che viene ribattuto da un difensore, ma la palla torna alla sangiorgese che riesce a passarla fuori a Chiara che con un bel destro batte il portiere.

3 punti portati a casa e squadra femminile che tiene alto l'onore della società!

Il San Giorgio/B subisce una pensante sconfitta per 1-10. Il San Giorgio/C utilizza molti passaggi lunghi e azioni personali, riuscendo a guadagnare 1 punto pareggiando 3-3.


Squadra da champions (20/10)

Mercoledì si è giocata la prima partita di Coppa, introdotta quest'anno per tutte le squadre maschili dei CSI di Varese. Del San Giorgio partecipano la squadra A e la squadra B, entrambe giocando in casa.

Il San Giorgio A arriva da un inizio di campionato disastroso e c'è una grande voglia di riscatto. I canarini affrontano O. Arconate/B, squadra che milita in serie C. Il mister decide di tornare al classico 2-3-1: Marco - Cri - Ferio - Imbri - Dani - Mirko - Ale. Novità della formazione è Imbri in fascia. A disposizione: Savi - Cuba - Jack - Alessandro - Davide - Simo. Si vede che il San Giorgio è superiore alla squadra avversaria, nei primi 10' riesce a tenere quasi sempre palla e a rendersi pericolosa più volte in avanti, con un palo preso da Ale al 7' e passando in vantaggio all' 8' con Dani che segna su assist di Ale. Il 1° tempo continua con ottime occasioni per i canarini che però non concretizzano. Al 29' Ferio commette un errore che provoca il goal avversario. Un minuto dopo, su un calcio d'angolo battuto da Mirko, Imbri segna. È il suo primo goal di piede dopo 11 segnati di testa! Il 1° tempo finisce 2 - 1.

All'inizio del 2° tempo esce Marco ed entra Savi in porta. In soli 8 minuti i canarini segnano 3 goal: Ferio prende il palo e Imbri, da vero opportunista, la butta dentro. Ale segna un goal nell'azione successiva. Infine Dani restituisce l'assist del 1° tempo ad Ale che segna il suo secondo goal della partita. Il risultato è 5 - 1. Ale è super ispirato e prende una traversa; prova in tutti i modi a buttarla dentro perché sa di essere a solo un goal dal record di Thomas. Al 16' il mister effettua dei cambi: fuori Imbri, Ale e Mirko; dentro Cuba, Alessandro e Davide. Appena entrato, Cuba inizia a dare spettacolo: effettua passaggi perfetti, blocca le azioni avversarie e fa dribbling al pari del miglior Cristiano Ronaldo! Dagli spalti si sente un coro unico: UBRIACHI DI CUBA!!! E Cuba non delude i suoi tifosi: a 5 minuti dalla fine, grazie a un grande assist di Davide, il dottore mette a segno il goal del definitivo 6 - 1 che fa esplodere la gioia di tutti!

Una grande vittoria per il San Giorgio/A, che porta speranza per le prossime partite. Sul tabellino dei marcatori: Imbri (doppietta), Ale (doppietta), Dani, Cuba.

Nella stessa sera il San Giorgio/B ha giocato la sua partita di Coppa contro lo Spara Casorezzo, squadra che gioca nello stesso girone di campionato del San Giorgio. La partita è molto combattuta e a tratti nervosa. Entrambe le squadre fanno molto gioco e hanno parecchie occasioni, ma alla fine a spuntarla è lo Spara Casorezzo, che vince 2 - 3.

San Giorgio 1998/A O. Arconate/B
Goal 6 1
Tiri 27 (16) 6 (3)
Calci d'angolo 9 2
Falli 8 7
Ammonizioni 0 0

2° giornata: ... 15/10

Nella seconda giornata tutte le squadre del San Giorgio giocano fuori casa, eccetto la squadra B che ha rinviato la partita per festeggiare il matrimonio di un giocatore! Congratulazioni e auguri!!

Il San Giorgio/A gioca fuori casa contro l'Olcellese. Il mister introduce un nuovo modulo, 1-2-3 con un libero, due difensori un po' avanzati e 3 centrocampisti, giocando quindi senza una vera punta. Gli interpreti di questa nuova soluzione tattica sono: Marco - Cri - Imbri - Simo - Croci - Dani - Mirko. A disposizione: Savi - Davide - Cuba - Alessandro (nuovo acquisto) - Jack e Bortolus, che sostituisce Harry infortunato. Il nuovo modulo viene interpretato bene dalla squadra, c'è gioco e i canarini riescono a tenere bene il pallone e a farlo girare, ma senza una punta davanti la squadra non riesce a salire e soprattutto non vede mai la porta. I difensori lasciano un po' troppo spazio agli avversari, che al 7' passano in vantaggio. Il primo tiro in porta per il San Giorgio arriva dopo 17' di gioco. Al 21' Cri viene ammonito per un fallo molto dubbio. Il dubbio è il vero protagonista di questa partita, perché tutti (avversari e canarini) si chiedono se l'arbitro abbia bevuto troppo prima della partita o semplicemente abbia le allucinazioni. Fischia falli inesistenti e non vede quelli evidenti, ammonisce a caso la gente e poi cerca di spiegarsi. Il delirio regna sovrano per tutta la partita. Al 27' Dani riporta il risultato in parità su assist di Mirko, ma l'illusione dura poco, perché 2 minuti più tardi gli avversari tornano in vantaggio. Il 1° tempo finisce 1 - 2.

Durante il 2° tempo il mister cerca di cambiare un po' le carte in tavola: torna al 2-3-1, poi prova un 2-2-2, ma è tutto inutile. Al 3' Ale viene ammonito senza aver fatto alcun tipo di fallo; probabilmente l'arbitro cercava di capire se poteva fare uscire il sole tirando fuori cose gialle, come si faceva all'asilo. Al 5' gli avversari segnano un altro goal. Cri esce al 9', al suo posto entra il nuovo acquisto Alessandro, che gioca in attacco. Gli avversari segnano altri 2 goal portandosi sul 1 - 5, mentre mister Battioli sostituisce Mirko con Savi per cercare di dare più spinta all'attacco. Negli ultimi 10 minuti di partita il mister le prova tutte, inserendo Davide e Jack al posto di Ale e Dani, ma senza successo. Nei minuti di recupero gli avversari segnano il goal del definitivo 1 - 6.

Si spera che le cose cambino presto per il San Giorgio/A, a partire dalla partita di coppa che si disputerà stasera in casa. Sul tabellino dei marcatori Dani. Ammoniti Cri e Ale.

Sugli altri campi il San Giorgio/C subisce una sconfitta altrettanto pesante, perdendo per 1 - 5 in casa dell'OSGB MIC/C. Le ragazze riescono invece a strappare un pareggio fortunato per 1 - 1 in casa della Pol. Esagono, facendo però ben sperare per il gioco espresso. In attesa dell'esito del ricorso per la partita persa a tavolino alla 1° giornata, la squadra si trova ora a 0 punti.

GS Olcellese San Giorgio 1998/A
Goal 6 1
Tiri 20 (12) 15 (8)
Calci d'angolo 3 6
Falli 6 11
Ammonizioni 2 0

1° giornata: Luci e ombre (07/10/14)

Il giorno tanto atteso è arrivato, il campionato ha inizio! La squadra femminile ha rinviato la partita, ma un errore di comunicazione da parte della dirigenza ha causato la perdita a tavolino per entrambe le squadre e un punto di penalizzazione.

La formazione iniziale del San Giorgio/A: Harry - Cri - Ferio - Dani - Simo - Mirko - Savi. A disposizione in panchina: Marco - Cuba - Davide. La partita sembra cominciare bene: la squadra è padrona del campo e riesce a gestire la palla. Al 13' Ferio e un giocatore della squadra avversaria vengono ammoniti per comportamento scorretto. I canarini iniziano a essere schiacciati dagli avversari e al 16' subiscono goal. 0 - 1. Il mister mette Dani al centro e sposta Simo in fascia per cercare di fare più gioco. La Pol.S.Giorgio/B segna altri 2 goal in 2 minuti. Verso la fine del 1° tempo Ferio accorcia le distanze con un calcio di punizione. Dopo 30' le squadre sono 1 - 3.

Nell'intervallo esce Savi ed entra Cuba, che gioca in fascia mentre Mirko si sposta in attacco. Dopo soli 3' Ferio segna un altro goal su punizione, ma le speranze dei canarini si spengono un minuto dopo quando, su un errore di Harry, gli avversari segnano un altro goal, portando il risultato sul 2 - 4. Harry si riscatta nei minuti seguenti facendo 2 ottime parate, ma subisce un altro goal su una punizione avversaria al 10'. In questa occasione Harry prende una forte botta alla testa che lo costringe a lasciare il campo in ambulanza. Per fortuna non è niente di grave! Al suo posto entra Marco. Appena ricomincia il gioco il San Giorgio subisce un altro goal. Cri viene sostituito da Davide, con Simo che passa in difesa. Ormai il gioco è in mano sempre agli avversari, che segnano altri 2 goal, portando il risultato sul 2 - 8. Simo dalla difesa spinge per cercare di recuperare almeno la dignità: prende un palo e riesce a segnare un goal su assist di Dani. La partita finisce 3 - 8.

C'è molto da recuperare, il mister sta pensando a soluzioni alternative per il modulo di gioco. Sul tabellino dei marcatori Ferio (doppietta) e Simo. Ammonito Ferio.

Il San Giorgio/B ha vinto in trasferta 4 - 1. Il San Giorgio/C ha vinto in casa 5 - 3, giocando un'ottima partita.

San Giorgio 1998/A Pol.S.Giorgio/B
Goal 3 8
Tiri 12 (10) 28 (17)
Calci d'angolo 4 3
Falli 7 7
Ammonizioni 1 2

La preparazione continua (26/09)

Continua la preparazione del San Giorgio / A in vista dell'inizio del campionato, con gli allenamenti che si svolgono quasi quotidianamente. Purtroppo ci sono numerosi giocatori infortunati (Marco, Simo, Imbri, Fabio) e la squadra si è ridotta a una decina di elementi. Ieri si è disputata un'amichevole a Busto Garolfo, dove i ragazzi hanno affrontato la squadra locale che gioca nel CSI di Milano. Questa volta a dirigere la squadra c'era mister Battioli.

La formazione iniziale: Harry - Cri - Ferio - Mirko - Dani - Ale - Savi. Nei primi 10' di partita, i canarini non sono riusciti a creare gioco e a trovare la giusta posizione in campo, tanto che hanno subito 2 goal, al 3' e al 9'. Il mister urla molto dalla panchina, cercando di far capire ai ragazzi come disporsi. Piano piano la squadra migliora e Dani si rende pericoloso con un gran tiro che viene deviato in calcio d'angolo. Ale si incarica di batterlo, assist per Savi che segna. 1 - 2. I ragazzi riescono a trovarsi meglio in campo, anche se continuano a rischiare di subire goal. Al 19', Ale riesce a trovare il pareggio. 2 - 2 e si chiude così il 1° tempo.

Il mister effettua dei cambi: fuori Dani, Savi e Mirko; dentro Mohammed, Jack e Davide, con Ale che passa centrale e Mohammed in fascia. Gli avversari iniziano subito forte, ma Harry para tutto. Il San Giorgio continua a giocare bene e riesce a creare parecchie occasioni da rete, ma non riesce mai a finalizzare. Per far rifiatare i giocatori, il mister è costretto a inserire in ruoli inediti alcuni di questi, come Dani e Savi che entrano in difesa al posto di Ferio e Cri. Qualche minuto più tardi anche Mirko, entrato al posto di Ale, viene provato in difesa, con Dani che si riappropria del suo ruolo in centrocampo. I canarini sprecano due grandissime occasioni: prima un contropiede 3 contro 1, con Davide che sbaglia il passaggio decisivo; poi, qualche minuto più tardi, Mohammed si trova solo davanti al portiere, ma gli tira il pallone addosso. La partita termina sul 2 - 2. Il mister si dichiara soddisfatto della prestazione (tranne dei primi 10'), è contento di come la squadra è riuscita a far girare il pallone, ma chiede anche più cattiveria davanti alla porta, perch&ecute i canarini hanno creato tantissimo nel 2° tempo ma non sono mai riusciti a trovare il goal.

Sul tabellino dei marcatori Savi e Ale.


Prima uscita stagionale (19/09)

La stagione del San giorgio/A inizia come lo scorso anno, con un'amichevole contro la Prospianese, in cui giocano 3 ex del San Giorgio. Il mister e il vice non sono presenti alla partita, quindi è toccato a Bortolus sedersi di nuovo in panchina per dirigere la squadra.

La formazione iniziale è il solito 2-3-1, interpretato da: Harry - Cri , Ferio - Cuba , Simo , Mohammed - Savi. Dopo soli 2 minuti dall'inizio della partita, Ferio prende palla, non guarda nessuno e inizia a correre verso l'area avversaria; arrivato al limite la scarica in fascia a Mohammed che la mette in mezzo. Savi realizza il primo goal stagionale e il primo goal con la maglia del San Giorgio, anche se in una partita non ufficiale. 1 - 0. Il San Giorgio gioca bene, ha parecchie occasioni e al 5' va di nuovo in goal con Mohammed. 2 - 0. La difesa gioca bene e copre gli spazi, tanto che il primo tiro avversario arriva solo al 10', ma Harry è bravo a deviare in angolo. Simo e Mohammed dialogano molto bene, con quest'ultimo che riesce sempre a superare il suo avversario in fascia e arrivare al cross. Al 17' c'è un'azione avversaria pericolosa, grande parata di Harry che fa scattare il contropiede per il San Giorgio, che però non riesce a concretizzare. Al 24' Cuba fa un grande tiro da fuori ma becca la traversa; sulla ribattuta Savi mette a segno il 3 - 0. Il quarto goal è quasi una fotocopia del precedente: tiro di Cuba respinto dal portiere, palla che arriva sui piedi di Savi che segna. 4 - 0 e fine 1° tempo.

All'inizio del 2° tempo Bortolus cambia le carte in tavola: escono Harry, Cri, Mohammed e Cuba ed entrano rispettivamente Marco, Imbri, Mirko e Davide. Il 2° tempo vede il San Giorno molto più in affanno, specialmente la difesa che rimane spesso scoperta. Tocca a Marco rimediare, facendo delle ottime uscite. Lo aiuta anche Mirko, che al 14' salva la palla sulla linea. Al 15' Bortolus effettua altri cambi: fuori Savi e Ferio e rientrano Mohammed e Cri. Nonostante la squadra non riesca a giocare più bene come nel 1° tempo, al 21' segna un altro goal, con un ottimo lancio di Cri per Mohammed che non sbaglia. 5 - 0. Un minuto dopo, Imbri entra in scivolata in area per intercettare un passaggio ma la prende di mano. Rigore realizzato dagli avversari e punteggio sul 5 - 1. Pochi minuti dopo, su un calcio di punizione battuto da Mirko, Imbri va di testa e colpisce la traversa. Al 26' altro cambio: fuori Simo, dentro Ferio. Marco effettua una grande parata su un calcio di punizione avversario. Partita che termina sul 5 - 1.

Sul tabellino dei marcatori Savi (tripletta) e Mohammed (doppietta).


La famiglia si allarga! (18/09)

Dopo la promozione in serie B, il San Giorgio sembra aver riscosso un enorme successo e allarga la sua famiglia. Quest'anno ci saranno 3 squadre maschili: la squadra A, già presente lo scorso anno che giocherà in serie B; la squadra B, formata dai membri del Sant'Ambrogio, avversario dello scorso anno, che giocherà anche lui in serie B ma passerà a giocare sotto la nostra società la squadra C, che sarà inedita e che ripartirà dalla serie D, formata da giocatori nuovi e da qualcuno già presente lo scorso anno che ha deciso di scendere di categoria.

Le squadre A e B probabilmente saranno nello stesso girone, quindi già da quest'anno potremmo assistere a un derby!

La squadra A ha cambiato allenatore, sarà guidata da Mario Battioli, mentre Lucy rimarrà il secondo e Bortolus farà il preparatore dei portieri.


Finale di stagione (24/05)

Le ragazze hanno concluso il loro primo campionato finendo in 9° posizione, con 16 punti conquistati in 20 partite. Ma la loro stagione non è ancora finita, poiché giocheranno vari tornei.

Per i ragazzi la stagione termina sabato 17 maggio, ultima partita contro la Pol. Esagono/B.
Il mister è stato chiaro con i ragazzi: vuole la vittoria per finire bene la stagione, anche se la promozione è già matematicamente arrivata.
Il San Giorgio gioca un'ottima partita e conquista una più che convincente vittoria per 5 - 1.
Sul tabellino dei marcatori Simo (doppietta), Fabio (che raggiunge quota 50 in carriera), Giacomo (primo goal in carriera) e Paolo.

Alla fine della partita la squadra ha festeggiato il meritato 3° posto in campionato e la PROMOZIONE!
Il mister ha fatto il discorso promesso, ringraziando tutti i giocatori; ha elogiato l'impegno dimostrato quest'anno da chi ha giocato più spesso e l'attaccamento alla maglia da parte di chi ha trovato meno spazio.
Ha concluso il discorso con un possibile addio: dopo 3 anni in cui si sono conquistate 2 promozioni, mister Bortolus non ritiene di essere più l'uomo giusto per guidare questa squadra verso il raggiungimento di livelli più alti.
Spetterà al presidente Croci trovare un nuovo allenatore o decidere di continuare a credere nel mister Bortolus, per continuare insieme questo sogno gialloBlu!


Il sogno continua (28/01)

Dopo la 12° giornata, rinviata d'ufficio dal CSI, il San Giorgio torna in campo con la squadra maschile, impegnata in trasferta contro USORM, diretta inseguitrice in classifica. Le ragazze torneranno a disputare il campionato dalla prossima settimana.

La formazione di partenza è la seguente: Marco - Cri - Imbri - Dani - Ale - Paolo - Fabio.
La partita sembra da subito molto equilibrata, con azioni da una parte e dall'altra e gioco molto rapido.
Poco prima del 10' USORM passa in vantaggio: la difesa è schierata male e l'attaccante si trova da solo contro Marco, che non può fare nulla.
La replica del San Giorgio arriva rapida, con un goal su punizione di Fabio.
A metà 1° tempo Cri deve abbandonare il campo per un problema alla schiena, rimediato mercoledì in allenamento. Al suo posto entra Simo, che gioca in fascia, con Paolo che si sposta in difesa.
Imbri rimedia un cartellino giallo per aver strattonato un avversario, bloccando così una pericolosa azione avversaria.
Su un'ottima punizione arriva il secondo goal per i padroni di casa, e su un'altra punizione, calciata da Ale, arriva il pareggio del San Giorgio.
Il 1° tempo finisce 2 - 2.
Il 2° tempo parte bene per i ragazzi, con un altro goal su punizione, sempre del bomber Fabio.
Poco dopo iniziano le difficoltà: dopo l'ennesimo fallo, Imbri si prende il secondo cartellino giallo, finendo la partita in anticipo. La punizione che ne deriva viene segnata da USORM, portando il punteggio sul 3 - 3.
Simo viene arretrato in difesa dal mister, e sarà costretto a fare una partita di sacrificio, facendo più di un ruolo.
La partita cambia radicalmente: il San Giorgio gioca sulla difensiva, appoggiandosi alle ripartenze veloci.
Gli avversari si rendono veramente pericolosi solo poche volte, ma la difesa riesce a chiudere bene, e quando non ce la fa ci pensa Marco.
In una ripartenza i ragazzi guadagnano una punizione, che viene realizzata da Dani.
Simo, partendo dalla difesa, riesce a farsi tutto il campo, ma la conclusione finisce fuori.
Verso la fine della partita arriva anche il goal di Paolo (unico della squadra su azione), che mette il risultato al sicuro.
Ale e Fabio prendono entrambi un cartellino giallo per proteste.
Fabio, stanco per aver dovuto fare molto lavoro di copertura, viene sostituito da Giacomo.
Dopo ben 4 minuti di recupero (ne aveva dati 3), l'arbitro fischia la fine della partita.
Seconda partita in cui il San Giorgio si ritrova a giocare in 6, entrambe vinte grazie a un grande lavoro in fase difensiva.
Sul tabellino dei marcatori Fabio (doppietta), Ale, Dani e Paolo.
Sul tabellino dei cattivi Imbri (rosso dopo 2 gialli), Ale e Fabio.
Nuovo episodio dell'angolo scorretto.


Si riparte (16/01)

Questo week-end ripartirà il campionato, dopo la pausa invernale delle vacanze di Natale.
Facciamo il punto della situazione delle due squadre del San Giorgio.

I ragazzi sono 3° in classifica, a -4 dalla 1° e a -1 dalla 2°, dietro seguono USORM a 3 punti (ma con una partita da recuperare) e Sant'Ambrogio a 4 punti.
Il calendario prevede due scontri diretti nelle prossime due giornate, per completare l'andata: sabato contro Sant'Ambrogio, la settimana prossima contro USORM.
Fino a qui, il San Giorgio ha portato a casa 4 punti contro le prime 2 in classifica; gli stessi punti sono stati conquistati contro le ultime 3 del girone, segno che la squadra prende alcune partite troppo sotto gamba, senza metterci la giusta concentrazione richiesta.
Il girone di andata è finora stato accettabile, con 23 punti fatti in 11 partite; ma non è ancora abbastanza se l'obiettivo da raggiungere è la vetta della classifica.
Ci sono state troppe volte in cui, pur avendone la possibilità, non si chiudevano le partite segnando il goal della sicurezza; esempi sono i pareggi con Pol. San Giorgio e Amici Or. Bolladello, ma anche le vittorie contro Virtus MdP (4-3) e Olimpia Samarate (3-2), in cui si è rischiato di subire il goal della beffa nei minuti finali.
La difesa è la 3° del girone, segno che il reparto funziona, portieri compresi. Ci sarebbe da lavorare sul filtro di centrocampo, perchè troppo spesso è capitato che i difensori si trovassero a dover lottare 1vs1 o anche in inferiorità numerica, e solo un ottimo intervento del portiere di turno o un errore dell'avversario non sono costati il goal.
L'attacco è nella media, con 41 goal, di cui 14 fatti da Fabio; il bomber è stato però in crisi nelle ultime partite, in 2 delle quali è uscito dal campo senza finire sul tabellino dei marcatori. Nota positiva sono i centrocampisti, che hanno quasi tutti la media di 1 goal ogni 2 partite, alcuni anche di più.
Il mister ha chiesto più collaborazione e rispetto in campo fra i compagni, per diventare una squadra unita; questa è la sua ricetta per la vittoria, insieme all'impegno e alla costanza negli allenamenti.

Le ragazze hanno terminato il girone d'andata in 7° posizione, con 10 punti conquistati in 10 partite. La distanza dalle prime sembra ormai irrecuperabile, essendo a 11 punti dalla 4° e a ben 18 dalla 1°.
Essendo il primo anno di attività, un campionato di metà classifica era prevedibile, e le ragazze stanno svolgendo un buon lavoro.
Rispetto alle prime partite della stagione, in cui i movimenti in campo erano incerti e c'era una sorta di "paura" nel ricevere il pallone, le ultime partite stanno dimostrando il progressivo adattamento della mentalità della squadra a giocare seriamente, e la paura di sbagliare si sta trasformando in voglia di fare.
Purtroppo, quello che all'inizio era un gruppo numeroso formato da 15 componenti, si sta assottigliando sempre di più, specialmente nella presenza agli allenamenti. Bisogna recuperare l'impegno e la voglia di inizio stagione, nonostante i risultati non siano esaltanti, cercando di organizzare gli impegni personali e lavorativi per trovare il tempo anche per la squadra.
Il mister crede nella forza e nel futuro della squadra, e si aspetta di vedere la stessa volontà anche da parte delle ragazze.


Uno sguardo dalla tifoseria (06/01)

Tra pochi giorni i gialloblu torneranno al nido per riprendere gli allenamenti dopo la pausa invernale, nell'intento di allenarsi duramente per colmare il gap che li separa dalla vetta, ora di proprietà dell'altro San Giorgio di Cuggiono.
I critici si chiedono se la rosa a disposizione di mister Bortolus sarà in grado di rimanere in battaglia per la conquista del titolo o se dovrà rivedere le sue aspettative e limitarsi alla lotta per la promozione diretta.
Per far ciò bisogna indagare attentamente la situazione degli scontenti e degli infortunati, ma anche comprendere che cosa non è andato per il verso giusto in questa prima parte di stagione.

Partendo dagli infortunati la situazione è molto critica:
- L'esterno di centrocampo Ferio difficilmente tornerà a disposizione prima di aprile 2014;
- L'esterno di centrocampo Mirko è alle prese con uno stiramento di terzo grado alla coscia che non gli dà pace, anche lui non sarà a disposizione prima di marzo 2014;
- Il giocatore più tecnico dell'intera rossa, il mitico Jenny, ha seri problemi alla schiena che ne limiteranno l'impiego per tutto il 2014;
- La coppia Paolo – Giacomo, che ha problemi contrattuali con la dirigenza, compromessi dopo la loro assenza alla cena di Natale, rimangono un'incognita;
- Il bomber Fabio è alle prese con un'infinita serie di visite mediche, che lasciano il mister con il fiato sospeso.

Alla luce di ciò la rosa dei canarini rischia di essere limitata ai seguenti giocatori:
- Portieri: grande abbondanza dato il previsto rientro di Vincenzo che raggiungerla i già presenti Marco e Harry;
- Difensori: qui rimarrebbero solo tre giocatori disponibili, ovvero il capitano Cri, Imbri e Denny;
- Centrocampisti: oltre ai rodati Simo, Ale e Dani, a mister Bortolus rimarrebbe a disposizione il solo, ma rinato, Cuba;
- Attacco: a sostenere il peso della squadra rimarrebbe solo Davide.

Risulta quindi indispensabile che la dirigenza riesca al più presto a capire come recuperare la situazione Paolo – Giacomo e a chiarire la vicenda Fabio; inoltre diventa veramente importante tornare alla ricerca di un esterno di corsa, e le indiscrezioni di mercato portano dirette al senza contratto Mohammed, che molto bene aveva fatto la scorsa stagione.
Inoltre è essenziale che avvengano i recuperi di giocatori come Denny, Cuba, e in parte anche di Davide, che sono stati impegnati molto poco, e alla luce della situazione attuale diventano fondamentali.

Quello che finisce sotto accusa è la gestione giocatori della coppia Bortolus – Lucy, i quali in undici partite non hanno mai presentato due formazioni di partenza identiche, girando sempre però i soliti 12-13 giocatori spesso impiegati senza continuità o addirittura fuori ruolo.
Inoltre sono state gestite male alcune situazioni, nello specifico le intere partite con l'Esagono, Studio e Real Busto, ma anche i finali di secondo tempo con Bolladello, Virtus e PSG.

Adesso ai canarini rimangono due partite per il giro di boa, che saranno essenziali per definire cosa vogliono la squadra, il mister, la dirigenza e i tifosi da questo 2014: il primo obiettivo resta la B, che due anni fa sembrava lontanissima e che adesso sembra vicinissima; entrare nel calcio che conta con una rosa al completo sarebbe da stimolo per l'intera società, per l'intero movimento e per l'intero paese; l'obiettivo più grande è la conquista del titolo e chi c'era due anni fa si ricorda di quanto è stato bello e indimenticabile vincere un campionato con i propri amici!

Da tifoso, in bocca al lupo ai canarini e al mister Bortolus!


Recupero seconda giornata e decima giornata: due facce della stessa medaglia (11/12)

Mentre le ragazze riposano per una settimana, i ragazzi giocano due partite: il recupero della seconda giornata con la Pol. Esagono/A a Legnano, e la sfida al vertice con Samarate in casa.

Il recupero si è giocato Mercoledì 4, in un campo ghiacciato.
Si vede già dall'inizio della partita che il San Giorgio non riesce a trovare la giusta posizione in campo: in 10 minuti subisce 2 goal e non supera mai la metà campo avversaria.
Il goal fatto da Simo alla prima occasione favorevole dà solo un'illusione di miglioramento, perchè il 1° tempo prosegue com'è iniziato, e i padroni di casa chiudono in vantaggio per 4 - 1.
Nella ripresa i ragazzi tentano di reagire ma senza la giusta convinzione; c'è confusione in campo e non si gioca con uno schema preciso: chi si trova in attacco in un'azione, si trova in difesa in quella successiva.
Ale abbandona il campo per infortunio (non si sa ancora quando potrà tornare a disposizione), e Fabio lo segue poco tempo dopo, ma per fortuna non è nulla di grave.
L'Esagono mantiene il controllo della partita e si porta sul 5 - 1; seguono poi 2 goal realizzati da Paolo, uno a metà e uno alla fine del 2° tempo, per il punteggio finale di 5 - 3 per gli avversari.
Partita assolutamente da dimenticare.
Sul tabellino dei marcatori Simo e Paolo (doppietta).
Sul tabellino dei cattivi Simo e Dani.

La partita di sabato si gioca in un clima teso, come solo le partite al vertice possono farti provare.
I ragazzi sanno che non possono più sbagliare se vogliono continuare a sperare di raggiungere la vetta della classifica.
Una cosa unisce le due squadre per tutta la partita: l'odio nei confronti di un arbitro incapace, che fischia cose assurde; per "fortuna" arbitra male per entrambe le squadre, quindi a fine partita non c'è nulla da recriminare.
La partita ha un ritmo molto lento, cosa che favorisce il gioco del San Giorgio.
I ragazzi riescono a respingere gli attacchi degli avversari e a creare buone occasioni da goal, portandosi in vantaggio con un goal di Paolo, che sostituisce Ale in fascia.
Gli avversari pareggiano, e il San Giorgio sbaglia parecchie occasioni davanti alla porta.
In una di queste, la respinta del portiere favorisce Dani, che riesce a segnare il goal del 2 - 1.
Gli avversari trovano di nuovo il pareggio, ma il San Giorgio torna in vantaggio con un ottimo colpo di testa di Imbri.
Il mister non fa cambi per tutta la durata della partita, per non rischiare di spezzare il ritmo che la squadra ha trovato.
I ragazzi riescono a tenere il vantaggio fino alla fine, dopo un recupero di ben 6 minuti concesso dall'arbitro, ennesima prova della sua incapacità.
Partita che finisce 3 - 2 e vittoria importantissima.
Sul tabellino dei marcatori Paolo, Imbri e Dani.
Sul tabellino dei cattivi Imbri, Fabio e Dani.


Nona giornata: la caduta del guerriero (03/12)

Week-end forestiero per il San Giorgio: i ragazzi affrontano Studio54 Soccer, ultima in classifica; le ragazze affrontano Vulcania.

I ragazzi si presentano con le assenze di Ferio, Mirko e Simo, e con Dani e Imbri inizialmente in panchina. I 7 titolari sono: Marco, Cri, Paolo, Jenni, Ale, Cuba e Fabio.
L'inizio del match è equilibrato: la prima occasione è per il San Giorgio, con Ale che serve a Fabio un pallone solo da spingere in rete, ma il bomber calcia malamente a lato.
Verso la fine del 1° tempo i padroni di casa passano in vantaggio, con un tocco in pallonetto di esterno destro dell'attaccante ad anticipare l'uscita di Marco; qualche minuto dopo, il portiere si riscatta salvando la porta deviando in corner una bella punizione avversaria.
Si va al riposo sul punteggio di 1 - 0, e la prima mossa di Mister Bortolus è Davide al posto di Cuba.
Dopo pochi minuti del 2° tempo arriva il raddoppio dello Studio54: l'arbitro assegna erroneamente una rimessa ai padroni di casa, che sullo sviluppo dell'azione trovano il gol con un destro a giro imparabile del loro centrocampista.
Il San Giorgio prova a scuotersi: entrano sia Dani che Imbri al posto di Jenni e Cri (che poco prima aveva colpito una traversa), passando ad un 1-4-1 con Paolo unico difensore.
Non basta però per trovare la via del gol: tra la sfortuna e i miracoli del portiere avversario, la palla non si decide ad entrare.
Solamente a 5 minuti dal termine, dopo l'ingresso anche di Harry al posto di Marco, i ragazzi accorciano le distanze con Fabio, bravo ad approfittare di una punizione battuta a sorpresa (un'arma del San Giorgio).
Dopo aver rischiato di subire il 3 - 1 in contropiede più di una volta, il San Giorgio ha un'ultima occasione proprio alla fine, con Paolo che dalla fascia sinistra fa partire un cross basso, sul quale il portiere non interviene: palla incredibilmente sul palo e sulla respinta Fabio calcia alle stelle, spegnendo così le ultime speranze di pareggio.
Prima sconfitta stagionale per i ragazzi, che rimangono però in corsa per la lotta al titolo.
Sul tabellino dei marcatori Fabio.
Pagelle della partita.


Ottava giornata: doppia vittoria (26/11)

Week-end in casa per il San Giorgio: i ragazzi affrontano OSEA Arconate; le ragazze affrontano Pol. Esagono.

La partenza dei ragazzi è rapida ed efficace: dopo 5 minuti, il risultato è già sul 2 - 0 per i padroni di casa, con doppietta di Fabio; nel secondo goal, assist da vero pallavolista di Dani.
Il San Giorgio controlla bene la partita e a metà del 1° tempo segna il goal del 3 - 0, sempre opera di Fabio.
Dopo pochi minuti, arriva l'evento che rischia di sconvolgere la partita: Mirko cade a terra a causa di uno stiramento (2 settimane di stop), il suo uomo avanza indisturbato sulla fascia e mette a segno il 3 - 1. Ale entra a sostituire l'infortunato.
Dopo pochi minuti, Arconate sigla il goal del 3 - 2 e la partita si riapre.
Il 2° tempo si apre con un goal di Ale da calcio d'angolo, e una risposta rapida di Arconate che porta il risultato sul 4 - 3.
La partita prosegue con un susseguirsi di occasioni da ambo le parti. A 5 minuti dal termine, Dani spedisce la palla in rete, siglando il definitivo 5 - 3.
San Giorgio stabilmente 3° in classifica e a soli 4 punti da Samarate, con ancora una partita da recuperare; inizia a preoccupare però la lista degli infortunati che si allunga, contando tutti giocatori di fascia.
Sul tabellino dei marcatori Fabio (tripletta), Ale e Dani.

Le ragazze sono ancora orfane del portiere, ed è ancora Chiara a giocare in porta nel 1° tempo, mentre Alessandra giocherà nella ripresa.
La partita è da subito combattuta, anche se il San Giorgio fatica ancora a tenere la palla fra i piedi per la paura di sbagliare.
Le avversarie si portano in vantaggio su una ribattuta, dopo un'ottima parata di Chiara.
Pochi minuti dopo, Vanessa, dalla fascia, tenta un tiro azzardato quanto efficace: la palla si infila sul palo lontano e portiere battuto.
Il 1° tempo si chiude così sul risultato 1 - 1.
Nel 2° tempo la musica non cambia: entrambe le formazioni danno battaglia per il possesso della palla.
Sono ancora le avversarie ad andare in vantaggio, con una copia del goal fatta da Vanessa.
Le ragazze non si fanno però scoraggiare, alzano la testa e attaccano con decisione. Così, a pochi minuti dalla fine, arriva il pareggio di Chiara e, dopo una parata in bagher da parte di Alessandra, un altro tiro di Chiara si stampa sulla traversa; lì vicino c'è Martina, che da vera predatrice d'area, si avventa sulla palla e la butta dentro, portando il risultato sul 3 - 2.
Al fischio finale dell'arbitro i tifosi esultano, entusiasti per questa vittoria, la seconda in 2 settimane.
Sul tabellino dei marcatori Vanessa, Chiara e Martina.


Settima giornata: classe e ritorno alla vittoria (19/11)

Week-end al di fuori delle mura domestiche per il San Giorgio: i ragazzi affrontano OSGB Caronno; le ragazze affrontano San Pietro, ultima in classifica.

I ragazzi partono con Ferio che tira direttamente in porta da centrocampo, con la palla che si stampa sulla traversa. Non passano neanche 2 minuti che Fabio guadagna un calcio di rigore, che il presidente Croci trasforma. 0 - 1.
Il resto del 1° tempo è quasi solo Caronno: i giocatori fanno girare benissimo la palla, ma la difesa del San Giorgio non si fa sorprendere, e le poche volte che gli avversari arrivano al tiro, Harry è pronto a respingere il pallone.
Verso la fine, Ferio è costretto a uscire dopo una brutta caduta; purtroppo l'infortunio lo costringerà a non giocare le prossime partite.
A sostituirlo ci pensa Mirko, che allo scadere segna un bel goal su punizione. 30 minuti e punteggio sullo 0 - 2.
Il mister non è contento di come la squadra rimane schiacciata in difesa, e dà le direttive per il 2° tempo.
La musica inizia a cambiare, e i ragazzi danno spettacolo: Fabio, Ale e ancora Fabio portano la squadra sullo 0 - 5.
A fine partita, Davide batte immediatamente una punizione passandola a Dani; la velocità di esecuzione sorprende gli avversari che, non preparati, subiscono il 6° e ultimo goal della partita.
Sul tabellino dei marcatori Fabio (doppietta), Ale (doppietta), Mirko e Dani.
Pagelle della partita.

Le ragazze giocano con un handicap: Bruna, l'unico portiere in squadra, è infortunata; viene sostituita da Chiara (1° tempo) e Vanessa (2° tempo).
Le ragazze partono decise, giocano bene e mettono in difficoltà le avversarie, arrivando spesso al tiro.
Il San Giorgio fa però l'errore di sottovalutare le avversarie: iniziano a giocare meno convinte, sicure di avere la vittoria in pugno.
Le avversarie hanno qualche occasione, ma la maggior parte sono per il San Giorgio, che però sbaglia sempre davanti alla porta, a volte per scarsa precisione, a volte per egoismo.
Il goal del vantaggio arriva su un cross di Alessia, il portiere esce ma tocca male la palla, che finisce in rete.
Il primo tempo si chiude sullo 0 - 1.
Nel secondo tempo le avversarie prendono coraggio e riescono a pareggiare.
Le ragazze però non ci stanno e tornano in vantaggio, con un goal di Letizia.
Vengono di nuovo recuperate e di nuovo tornano in vantaggio con un goal di Chiara su rigore.
Sul punteggio di 2 - 3, la partita si fa meno frenetica, e il San Giorgio riesce ad allungare con Alessandra, che mette in sicurezza il risultato.
Alla fine, arriva il goal avversario per il definitivo 3 - 4.
Sul tabellino dei marcatori Alessia, Letizia, Chiara e Alessandra.


Quinta giornata: Continuità e parziale ripresa (5/11)

Week-end forestiero per il San Giorgio: i ragazzi affrontano la Virtus MdP; le ragazze affrontano il CG Luce Sumirago, facendo una trasferta molto lunga.

La partita maschile è in realtà iniziata mercoledì sera, con una polemica fra le due dirigenze; ma ora è il campo a dover parlare.
Le due squadre partono subito all'arrembaggio, e il San Giorgio ha parecchie occasioni, ma le spreca tutte perchè non trova mai la porta avversaria.
Dopo quasi 10 minuti di gioco, Ferio spedisce sulla traversa una punizione battuta dalla sua stessa area. Goal che non fai lo subisci, e così succede: un minuto dopo, punizione per gli avversari, Simo devia quel giusto che serve per mandare Harry fuori traiettoria. 1 - 0.
I ragazzi reagiscono e provano in tutti i modi a buttarla dentro, ma anche gli avversari hanno le loro occasioni. A 5 minuti dalla fine del 1° tempo, Simo riporta la partita in parità con un ottimo colpo di testa.
Gli avversari però non ci stanno, e allo scadere segnano il goal del 2 - 1. Fine primo tempo e svantaggio.
Il mister urla contro la squadra nella pausa, vuole più gioco e meno individualità.
A inizio 2° tempo, Ferio guadagna un rigore, lo lascia a Fabio che però tira in maniera prevedibile; facile parate per il portiere.
I ragazzi non si arrendono, e a metà del 2° tempo avviene la svolta: Paolo colpisce di testa su un calcio d'angolo, un difensore devia nettamente la palla e risultato che torna in parità.
Pochi minuti dopo, Fabio si riscatta del rigore sbagliato e segna il goal del vantaggio. 2 - 3.
Gli ultimi 10 minuti sono una frenetica ricerca del goal da parte di entrambe le squadre: la Virtus pareggia 3 - 3, ma il San Giorgio replica con una grande azione di Simo, che segna la rete finale per il punteggio di 3 - 4. Nei minuti finali, Harry si esibisce in ottime parate che salvano il risultato.
La partita è stata molto dura, con un arbitro non all'altezza che lasciava correre troppe cose; escono infortunati dal campo Cri, Ferio (immagine a fianco) e un avversario.
Sul tabellino dei marcatori Simo (doppietta), Paolo e Fabio (che prende anche 2 legni).
Sul tabellino dei cattivi Paolo (ammonito).
Pagelle della partita.

Le ragazze perdono fuori casa 3 - 2.


Quarta giornata: stop e caduta (30/10)

Week-end casalingo per il San Giorgio: i ragazzi affrontano la Polisportiva San Giorgio, prima in classifica e a punteggio pieno; le ragazze rimandano a domenica e affrontano il Castronno.

La partita maschile sembra più una partita a scacchi: le due squadre si studiano, attaccano ma si difendono con i denti, senza lasciare mai spazi agli avversari.
Il primo goal arriva su un calcio di punizione: batte Croci, Imbri devia la palla in qualche modo e la mette dentro.
La Polisportiva però non ci sta, reagisce e porta il risultato sul 2 - 1 in suo favore, con anche una buona dose di fortuna, dato che il primo goal avviene a causa di un rimbalzo anomalo che inganna Croci.
Nel secondo tempo i ragazzi attaccano con aggressività, ma fanno fatica a trovare lo spazio giusto. Il secondo goal arriva quindi da un altro calcio di punizione: poco dietro il centrocampo, Ferio spara un missile che colpisce il palo interno ed entra. 2 - 2 e partita che si fa più cattiva.
Il mister decide di togliere un ottimo Christian per inserire il nuovo acquisto della squadra Paolo. A metà del secondo tempo, toglie anche Davide e inserisce Fabio, che dopo pochi secondi si becca già un calcio.
La vendetta però arriva presto: proprio Fabio fa un passaggio perfetto a Dani, che solo col portiere mette a segno il goal del vantaggio.
Il San Giorgio si difende bene, ma a pochi secondi dalla fine subisce il goal del pareggio. Partita che finisce 3 - 3.
A fine partita, Fabio viene portato via da Renato e dall'arbitro, perchè aveva qualcosa da ridire a chi gli aveva fatto fallo, causandogli una ferita e una caviglia gonfia.
Sul tabellino dei marcatori Imbri (stile Maradona), Ferio (cecchino) e Dani (opportunista).

La partita femminile è combattuta e sembra in perfetta parità: azioni si susseguono da una parte e dall'altra. Il Castronno però inizia a pressare di più le avversarie, riuscendo a farsi largo e a portarsi in vantaggio, segnando 2 goal in pochi minuti.
Chiara batte un'ottima punizione e segna il goal della speranza per il San Giorgio, che però viene subito spenta dal Castronno, che chiude il primo tempo in vantaggio: 4 - 1 il risultato.
Le ragazze sembrano demotivate nel secondo tempo, fanno fatica a trovare la giusta posizione in campo.
A metà secondo tempo sembra esserci una reazione d'orgoglio: le ragazze sembrano aver ritrovato la grinta, affrontano le avversarie a testa alta, combattono su ogni pallone e arrivano vicine al goal.
Purtroppo questo momento dura poco, e alla fine della partita il punteggio è pesante: 8 - 1 e seconda sconfitta consecutiva.
Sul tabellino dei marcatori Chiara.


Terza giornata: gloria e disfatta (21/10)

Un altro sabato in trasferta per il San Giorgio: i ragazzi vanno a Busto Arsizio per affrontare il Real Busto, mentre le ragazze vanno a Samarate per affrontare l'Olimpia Samarate.

La partita maschile parte molto bene, i ragazzi attaccano a testa alta e si difendono ottimamente.
Un lancio compiuto da Imbri a centrocampo permette a Fabio di colpire al volo e mandare la palla in rete, portando così la squadra in vantaggio.
A fine primo tempo arriva la svolta: manca pochissimo allo scadere, quando, a porta libera, un giocatore del Real Busto tira e Simo (Lenna n.d.r.) si trova vicino alla palla, tenta di colpirla di testa ma non arriva, e con l'istinto la respinge di mano prima che entri in porta. L'arbitro non ha dubbi: rosso diretto (primo della carriera) e rigore per il Real Busto, che realizza.
Fischio dell'arbitro e squadre che finiscono il primo tempo sull' 1-1, col San Giorgio che dovrà giocare 30' con un uomo in meno.
Simone torna sconsolato nello spogliatoio, ma i ragazzi non si danno per vinti: giocando al sacrificio e senza uno schema preciso (a volte 2-2-1, a volte 2-3-0 o anche 3-2-0), i canarini tengono duro e riescono a segnare 2 goal in contropiede, entrambi realizzati da Fabio.
Sul 3-1 la partita diventa molto cattiva, volano falli brutti da entrambe le parti, e alla fine arriva anche l'espulsione per doppia ammonizione per un giocatore del Real Busto.
Attimi di panico anche per una brutta caduta di Imbri, che resta a terra per qualche minuto.
Ci sono diverse occasioni da una parte e dall'altra, ma alla fine il punteggio rimane 3-1 per il San Giorgio, che porta a casa la seconda vittoria su due partite!
Sul tabellino dei cattivi finiscono Simo (rosso) e Imbri (giallo).

La partita femminile non potrebbe partire meglio: dopo neanche 2 minuti arriva già il vantaggio con un goal di Alessandra.
Gira voce però che le avversarie siano molto forti, quindi bisogna restare concentrate e difendere bene.
Per un po' le ragazze tengono il risultato, ma una serie di errori in difesa porta la squadra a subire 3 goal in pochi minuti, e il morale scende a terra.
A fine primo tempo il punteggio è già di 4-1 per le avversarie.
Nel secondo tempo la musica non cambia: il mister tenta diverse soluzioni, ma alla fine arrivano altri 2 goal per la squadra di casa.
Punteggio finale: 6-1 e prima sconfitta ufficiale, arrivata nel peggiore dei modi.
Nel post-partita, gli animi si scaldano: fumogeni e petardi vengono lanciati in campo dalla tifoseria di casa, mentre un'avversaria sembra offesa dal troppo entusiasmo e dalle parole usate, durante la partita, dalla tifoseria ospite; partono accuse e insulti, ma per fortuna la rissa viene evitata dal buon senso dei diretti interessati.


Seconda giornata: pareggio aggressivo (16/10)

Mentre i ragazzi decidono di rinviare la partita a causa delle molte assenze, le ragazze fanno la loro prima trasferta a Cislago, per incontrare il Fiammacislago, che arriva da una vittoria in trasferta.

Primo tempo equilibrato, senza grandi emozioni.
Nel secondo tempo la musica cambia: il gioco si sposta da un fronte all'altro, con occasioni da entrambe le parti.
A metà tempo, le ragazze del Fiammacislago passano in vantaggio, grazie a un goal fortunato dopo una serie di rimpalli.
Le ragazze del San Giorgio però non si arrendono e iniziano a pressare le avversarie e ad attaccare senza sosta.
Un placcaggio in difesa, compiuto da Aurora, porta il primo cartellino giallo nella storia della squadra (voci da fuori campo chiedevano anche il rosso, essendo intervento da ultimo uomo).
Nei minuti finali della partita arriva finalmente il goal del pareggio per la squadra ospite: cross dalla destra, Letizia stoppa in area, si gira e insacca con un ottimo destro!

Ora toccherà al mister fare coraggio alla squadra per tornare immediatamente a vincere la prossima settimana, quando le ragazze affronteranno un'altra trasferta, questa volta in casa dell'Olimpia Samarate.


Partenza perfetta (09/10)

Partenza in pole position per la società, entrambe le squadre vincono all'esordio e portano a casa i primi 3 punti della stagione.

I ragazzi partono subito bene, con la giusta grinta e la voglia di riscatto; dopo pochi minuti sono già avanti 1-0, ma l'esagono non è venuto solo a far presenza e pareggia subito. Per la seconda volta il San Giorgio passa in vantaggio e viene raggiunto poco dopo. A fine primo tempo siamo sul 3-2 per la squadra di casa, ma il mister si lamenta per la poca concentrazione in difesa e fa un cambio tattico.
Nel secondo tempo la storia non cambia, l'Esagono raggiunge il pareggio e i nostri passano di nuovo in vantaggio.
A pochi minuti dalla fine, Ale segna il goal del 5-3, mettendo in sicurezza il risultato.
All'ultimo secondo, l'Esagono fa il goal del 5-4, ma la vittoria resta alla squadra di casa.
Nel tabellino dei marcatori ci sono il Biondo e Ferio con 2 goal a testa, e il presidente Croci a siglare la rete della vittoria.
Sul tabellino dei cattivi finiscono invece Imbri, che strattona un avversario e va a testa alta a beccarsi il cartellino, e Marco, accusato dall'arbitro di perdere tempo nella rimessa dal fondo (rimessa che in realtà stava battendo Ferio!).

Archiviata la partita dei ragazzi, tocca alla ragazze, che affrontano la loro prima partita ufficiale!
Si parte subito alla carica, con la squadra che passa in vantaggio e sembra essere in grado di gestire il match, anche grazie alle grandi parate del portiere, che è in ottima forma e dà sicurezza alla difesa.
A fine primo tempo siamo sul 3-2 per il San Giorgio.
Nel secondo tempo, il mister Valentino fa molti cambi, testa la squadra e la sua resistenza, e le ragazze non lo deludono: tengono il risultato, e anche se alla fine arriva qualche brivido, portano a casa la vittoria.
Nel tabellino dei marcatori c'è Martina (che sigla la prima rete del campionato e la prima rete ufficiale della squadra), Chiara (il fenomeno della squadra) e Alessandra (votato come miglior goal della giornata!).


Il CSI si allarga (24/09)

Finalmente anche il nostro CSI si allarga!
Dopo aver accolto lo scorso anno la squadra femminile, che questa stagione parteciperà al campionato, quest'anno vogliamo allargare l'iniziativa anche ai bambini e ragazzi, dell'oratorio e non solo, che vogliono affacciarsi al mondo del calcio giocato, senza ricevere pressioni e con un impegno economico contenuto.
Per chi volesse conoscere di più di questa iniziativa, può trovarci in oratorio in occasione della Festa dell'Oratorio di questa settimana, oppure scriverci all'indirizzo mail: [email protected]
Qui puoi trovare maggiori informazioni, insieme al modulo d'iscrizione.


Ritmo ripreso (18/09)

Dopo l'estenuante preparazione, il mister rimette i ragazzi alla prova con la palla. I piedi sono ancora un po' arrugginiti, ma già si intravedono i primi segnali di speranza.
Jenny cerca sempre di sorprendere tutti con qualche colpo di tacco, e il mister lo minaccia più di una volta di mandarlo a casa con una doccia anticipata.
Qualcuno inizia già a risentire della pesante preparazione inflitta da mister Bortolus, e ci sono i primi lievi infortuni.
A sorpresa, il mister ha chiesto ai giocatori in che ruolo vorrebbero giocare; scattano quindi i primi esperimenti, per quello che potrà essere un campionato ricco di sorprese.
Aspettando l'uscita ufficiale del calendario, i ragazzi del San Giorgio si apprestano a fare qualche amichevole pre-campionato, iniziando a mettere un po' di minuti nelle gambe.
Per i tifosi, l'appuntamento è per sabato 21/09 alle ore 15.30, nello stadio di casa.


Si ricomincia (02/09)

Eccoci di nuovo pronti a ripartire, con un obiettivo grande: la vittoria del campionato.
Il mister è partito alla carica con la preparazione: 45 minuti di corsa e esercizi da lasciarti steso per terra. Ogni giorno diventa sempre più dura, il ritmo aumenta, come la voglia di riscatto da una stagione fallimentare.
Questa volta la parola d'ordine è una sola: impegno. Chi non la rispetta, verrà lasciato a casa.

Notizie

CSI Varese

Calendari e classifiche aggiornate
30/01/2017

Scarica la Lettera Aperta alle società sul comportamento da tenere in campo


Società

Scarica le info per saperne di più sul progetto di creazione della nuova squadra dei bambini del CSI San Giorgio


Sponsor